Gli avvocati della Francia online!


Assicurazione condominio: le Modifiche legislative nel Québec


Nonostante il rapido sviluppo di condomini negli ultimi anni, a livello legislativo, il cambiamento è venuto per accompagnare questa nuova realtàIn termini di assicurazione, di un nuovo quadro di riferimento è necessario, in particolare, a chiarire i ruoli e le responsabilità dei diversi attori del condominio e per semplificare le norme relative all'assicurazione, sia per i danni diretti o responsabilità civile. Il ministero delle Finanze, attualmente, si sottopone alla consultazione e le sue proposte per risolvere la situazione.

Nel mese di marzo, la compagnia di assicurazione Aviva Canada ha lanciato una tastiera in mare annunciando che essi stanno tirando fuori il commerciale del mercato assicurativo e di condomini in Québec.

L'azienda ha giustificato questa decisione citando un ambiente normativo è carente e in grado di regolare i premi commisurato ai rischi sostenuti. Seguendo l'esempio di Ontario, che ha riformato la sua propria legge, nel, il ministero delle Finanze ha avviato una consultazione pubblica su alcune proposte di legge relativa all'assicurazione del condominio. Senza costituire un'approfondita analisi di queste proposte, abbiamo pensato di commentare alcuni di loro Uno dei cambiamenti più importanti è quello di standardizzare la copertura disponibili e idonei per le unioni di co-proprietari. La riforma dell'articolo del Codice civile del Québec includono, inter alia, le seguenti variazioni: altre proposte di modifica sono destinati dal inoltre, per meglio assicurare la responsabilità dei sindacati, amministratori e co-proprietari. Il dipartimento propone che il co-proprietari, occupanti o meno, deve garantire che la loro responsabilità civile per un importo fissato dal regolamento. Gli amministratori e i membri del personale dell'assemblea del sindacato di co-proprietà dovrebbero essere assicurato per la responsabilità attraverso un Amministratori e Dirigenti del comune (D e O politica). Tali protezioni avrebbe l'effetto di proteggere le varie parti interessate e co-proprietari nel garantire che essi hanno copertura, se una perdita dovesse verificarsi. Dato l'elevato finanziari interessi coinvolti, che sono di più e più frequentemente in gioco, l'adeguata protezione di ogni sembra essere così essenziale per la tutela di tutti.

Infine, il dipartimento propone che gli assicuratori non possono essere in grado di prendere i diritti di surrogazione nei confronti dei co-proprietari quando le azioni scorrette di questi ultimi sono all'origine del danno alle parti comuni dell'unione.

Per diversi anni, le dichiarazioni di condominio sono destinati a questa rinuncia a rivalsa, implicitamente o esplicitamente, ma l'indeterminatezza della formulazione di tali clausole è stata spesso oggetto di dibattito. Anche se il ministro della proposta è ispirata al concetto di"casa dell'assicurato", il rapporto tra i proprietari e l'unione, inoltre, in edifici con diverse decine di unità, che non rispondono necessariamente a criteri di intimità e la vicinanza necessarie per l'applicazione di questa teoria. Inoltre, che cosa accadrà a il diritto di surroga dell'assicuratore che ha risarcito un co-titolare contro il condominio associazione. Se il divieto di surrogazione è imposto assicuratori dell'unione, non dovrebbe essere anche il assicuratori dei co-proprietari, se applicabile. Il ministero proposte sono certamente un passo verso la direzione giusta per chiarire i ruoli e le responsabilità degli attori del condominio e avranno un impatto, che rimane essere determinato, nel settore delle assicurazioni nel condominio. Questo è, infatti, in assenza di fondi pensione più importante e una migliore manutenzione di condomini, gli assicuratori possono fornire solo imprevedibile, ma deve essere contenuto per riparare l'inevitabile.